Listeria: richiamato mix verdure Pinguin. Codacons: confermati nostri timori

Un lotto di mix di verdure surgelate a marchio Pinguin è stato richiamato dal Ministero della Salute per la presenza di Listeria monocyotgenes. Si tratta di confezioni in formato da 2,5 kg, con il numero di lotto W171583 8G e scadenza 06/07/2019, prodotte da Greenyard Frozen Belgium, in uno stabilimento in Ungheria. È il terzo richiamo in Italia, dopo le verdure surgelate Freshona e i minestroni Findus, a causa del focolaio europeo di listeriosi, che dal 2015 ha causato 47 casi, di cui 9 fatali.

Va ricordato che il battere che causa la listeriosi si distrugge attraverso la cottura e, nonostante si tratti di una malattia rara ma grave con una mortalità molto alta, è improbabile che il batterio possa mettere a rischio la salute di persone sane, senza problemi immunitari o in età avanzata.

Nei giorni scorsi, il Codacons aveva paventato il rischio che l’allarme listeria potesse estendersi ad altri prodotti commercializzati nel nostro Paese.

I nostri timori si dimostrano più che fondati, e nuovi prodotti diventano oggetto di richiamo da parte delle autorità”, spiega il presidente Carlo Rienzi. “Questo significa che l’allarme listeria non è affatto contenuto ad un solo produttore e richiede misure precauzionali per tutela la salute dei cittadini”.

“Per questo chiediamo la distruzione delle partite di ortaggi freschi o surgelati presenti in Italia e provenienti dall’Ungheria, e la sospensione delle importazioni da tale paese per tutte le tipologie di verdure fino a che l’allarme non sarà cessato”, conclude Rienzi.

Comments are closed.