Ogm, Regioni: sì a utilizzo clausola di salvaguardia

Novità sugli ogm. La Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome ha deliberato la richiesta al Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, nelle more dell’approvazione della proposta di modifica della direttiva 2001/18/CE, di procedere con l’esercizio della clausola di salvaguardia. Obiettivo dell’azione delle Conferenza è la salvaguardia dell’agricoltura italiana, della qualità e della specificità dei suoi prodotti.La Conferenza ha chiesto, inoltre, al Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali di fare sua, in tutte le sedi competenti, la posizione unanime delle Regioni e delle Province autonome di assoluta contrarietà rispetto alla autorizzazione della coltivazione degli organismi geneticamente modificati sul territorio nazionale. Infine, la Conferenza ha rilevato la necessità di avviare una revisione e modifica del decreto legislativo 8 luglio 2003, n. 224, prevedendo l’inserimento della clausola di cedevolezza della normativa statale su quella regionale, per tutti gli aspetti riguardanti la materia agricola di esclusiva competenza delle Regioni e delle Province Autonome, in particolare, per quanto concerne la coesistenza di OGM e colture convenzionali e biologiche.

 

Comments are closed.