Salviamo l’Inran, 2200 adesioni in 5 giorni

La raccolta firme per salvare l’Istituto nazionale per la ricerca sugli alimenti e la nutrizione (Inran) ha raccolto oltre 2.200 firme in cinque giorni. A darne notizia è il sito ilfattoalimentare.it, promotore dell’iniziativa. Scorrendo lista si scoprono i nomi di diversi direttori di giornali, di ricercatori del settore, dirigenti di aziende, ci sono anche  biologi, medici, consulenti, liberi professionisti, moltissimi studenti e altrettanti lettori dalle qualifiche più disparate impiegati, disoccupati…Questo gruppo di persone chiede di non chiudere un’istituzione che ha fatto scuola e che deve tornare ad essere un riferimento per gli italiani.

Comments are closed.