Sicurezza alimentare, Adiconsum: nessun taglio sui controlli

Non si taglino i controlli sulle imprese del comparo alimentare. E’ quanto chiede Adiconsum in una lettera inviata al ministro della Salute, Renato Balduzzi, nella quale si paventa il rischio che per effetto del dl Semplificazione vengano escluse dai controlli delle autorità competenti le imprese del comparto agroalimentare e zootecnico in possesso di certificazione del sistema gestione qualità ISO o di altra certificazione, come risulterebbe possibile dall’attuale formulazione dell’art. 14 (Semplificazione dei controlli sulle imprese).“Il gran lavoro svolto dagli organismi di controllo sulla filiera alimentare ci colloca ai primi posti in Europa e nel mondo in termini di sicurezza e affidabilità del prodotto. E il valore del ritorno di immagine che ne otteniamo rende antieconomico qualsiasi taglio che potrebbe farci perdere questo primato. Inoltre non dobbiamo dimenticare che la tutela della salute dei consumatori deve essere sempre anteposta a qualsiasi esigenza di razionalizzazione o semplificazione amministrativa”.

 Adiconsum chiede che, onde evitare dubbi interpretativi, si escludano esplicitamente, dal campo di applicazione dell’art.14, i controlli ufficiali relativi all’igiene e alla sicurezza delle produzioni alimentari, garantendo così il rispetto dei regolamenti europei vigenti in materia.

 

Comments are closed.