Sorbitolo, Ministero Salute: non consumare prodotti alimentari Mistral

Non consumare prodotti chimici a uso alimentare della ditta Mistral. È l’allerta che arriva dal Ministero della Salute e dall’Autorità britannica di sicurezza alimentare dopo il caso della donna di Barletta morta in seguito a un test per le intolleranze alimentari, effettuato con quello che all’inizio sembrava sorbitolo acquistato online e si è poi rivelato nitrito di sodio.

La ditta Mistral commercializza online i propri prodotti fra i quali il sorbitolo. Il Ministero della Salute, si legge in una nota, “invita le imprese ed i cittadini che avessero acquistato prodotti chimici ad uso alimentare dalla ditta Mistral a non consumarli. L’indicazione arriva dalla Food Standards Agency (FSA), l’autorità britannica di sicurezza alimentare, che ha provveduto a diffondere la stessa informazione con un avviso pubblicato sul proprio sito (www.food.gov.uk)”. La Mistral, che ha sede ad Antrim, nell’Irlanda del Nord, vende tali prodotti sia tramite il suo sito web sia attraverso altri siti di e-commerce come eBay. L’azienda ha comunque già cessato la distribuzione dei suoi prodotti.

Nel Regno Unito non sono state riportate segnalazioni di incidenti simili a quello avvenuto a Barletta legati al consumo dei prodotti venduti dalla ditta Mistral.  Come riporta nell’allerta l’Agenzia britannica, le autorità italiane stanno investigando sulle circostanze del decesso avvenuto nella clinica e i prodotti Mistral sono coinvolti nelle indagini, anche queste sono ancora in corso e non vi sono incidenti nel Regno Unito che siano collegati a questi stessi prodotti.

Sul portale del Ministero della Salute italiano è disponibile l’immagine del tipo di etichetta che identifica i prodotti ad uso alimentare della Mistral e il testo integrale dell’allerta inglese.

Comments are closed.