Acqua, Confagricoltura: agricoltura non spreca risorse

Acqua in primo piano per gli agricoltori, che sottolineano come la “sfida dell’acqua” riguardi l’intera Europa e si difendono dall’accusa che in agricoltura ci siano sprechi di risorse idriche. L’occasione è data dal convegno Acqua e agricoltura promosso da Confagricoltura.

Sostiene il presidente dell’organizzazione Mario Guidi: “La sfida dell’acqua non investe solo il Terzo mondo ma anche l’Europa. La carenza idrica è un fenomeno preoccupante che riguarda almeno l’11% della popolazione europea ed il 15% del territorio dell’UE. Anche a seguito dei cambiamenti climatici, pure le nazioni più avanzate e l’Italia dovranno investire nell’ottimizzazione dell’uso delle risorse idriche. Per l’agricoltura significa produrre di più, utilizzando meno acqua”.

Allo stesso tempo, Confagricoltura sottolinea l’importanza dell’uso agricolo dell’acqua e si difende dall’accusa che ci siano troppi sprechi nel settore. “Molti, quando si parla del bene acqua, mettono sul banco degli imputati l’agricoltura per la quale la risorsa idrica è uno strumento di produzione – ha rimarcato il presidente Guidi – Ci tengo a sottolineare con forza che il mio settore non spreca l’acqua, ma la usa per ottenere cibo, il bene primario assoluto. Comunque l’acqua impiegata nell’uso irriguo non fuoriesce dal ciclo idrologico naturale e, se non fosse prelevata per l’irrigazione, in alcuni periodi dell’anno finirebbe non utilizzata in mare”.

Gli agricoltori chiedono una politica di gestione dell’acqua sostenibile, niente inasprimento delle tariffe, e interventi contro la dispersione dell’acqua, perché quasi la metà si perde in “una rete di distribuzione colabrodo”.

 

Un commento a “Acqua, Confagricoltura: agricoltura non spreca risorse”

  1. Giuseppe Cattabriga ha detto:

    Oltre trent’ anni di attività hanno dimostrato che nuovi modelli di produzione agricola, che prevedono l’integrazione dell’agricoltura con l’ecosistema acquatico, sono in grado mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici, ottimizzare l’uso sostenibile delle risorse idriche e di migliorare la qualità delle acque reflue rendendole disponibili per altri usi:
    http://www.agricolturadelleacque.it/