Incendi boschivi, “Prevenire è meglio che spegnere”: al via campagna Cia e VAS

L’estate si è aperta con un “boom” dei roghi, che nel primo semestre dell’anno sono aumentati del 76 per cento rispetto al 2011, passando da 1.410 a 2.479. Eppure il patrimonio boschivo italiano è un “serbatoio” di ossigeno e di biodiversità che va tutelato. In questo contesto assume particolare importanza l’opera di prevenzione come quella messa in atto da da VAS-Verdi Ambiente e Società e Cia-Confederazione italiana agricoltori, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e del Ministero delle Politiche agricole, in collaborazione con il Corpo Forestale dello Stato, Federconsumatori, Federparchi e Associazione campeggiatori turistici d’Italia-ACTItalia. “Preveniamo gli incendi” ha l’obiettivo, da un lato, di incrementare le iniziative di sensibilizzazione ed educazione al rispetto e alla tutela dell’ambiente; dall’altro, di accendere un faro sul ruolo degli agricoltori come “guardiani” del territorio per prevenire fuoco e disastri.

La nostra campagna di comunicazione  – spiegano VAS e Cia – può contribuire a sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza di tutelare dal fuoco i nostri “polmoni verdi”. Le Associazioni hanno anche attivato, per tutta quest’estate, il numero verde 800-866158, un sistema di allerta rapido attivo 24 ore su 24 che raccoglierà le segnalazioni di cittadini e turisti sulle realtà di degrado e abbandono delle aree verdi e sulle aree a rischio di incendi e di danno ambientale. Mentre per le segnalazioni di incendi boschivi in atto è sempre attivo il 1515, il numero di emergenza del Corpo Forestale dello Stato.

Infine gli agricoltori faranno da  “sentinelle” del territorio presidiando i boschi con azioni costanti di pattugliamento, di gestione e di pronto intervento in caso di eventi dannosi per il patrimonio naturale.

Comments are closed.