RAEE, Bilanco Ecolight: raccolte 25mila tonnellate di rifiuti

Ferro, plastica, alluminio e vetro. Sono questi i prodotti che è stato possibile recuperare attraverso l’attività di gestione dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche. Nel 2011, secondo quanto emerge dal Rapporto Sociale 2011 pubblicato da Ecolight, consorzio no profit che raccoglie oltre 1.500 aziende, sono state quasi 25 mila le tonnellate di RAEE raccolte delle quali 23.300 inviate a recupero. La crescita non è stata solamente in termini di volumi di rifiuti gestiti, ma anche di associati: il numero delle aziende consorziate ad Ecolight è cresciuto del 25 per cento, arrivando a 1.427 imprese alla fine dell’anno scorso e raccogliendo il 90 per cento delle aziende della Grande Distribuzione Organizzata.Allo stesso tempo, Ecolight si è confermato consorzio di riferimento per R4, ovvero il raggruppamento RAEE che comprende piccoli elettrodomestici, cellulari, pc ed elettronica di consumo: più del 37 per cento quanto raccolto dall’intero sistema è stato gestito da Ecolight. Importante anche la quota di gestione per R5: il consorzio si è occupato di quasi il 40 per cento delle sorgenti luminose giunte a fine vita.

Ecolight, infine, non è solo gestione dei rifiuti: il Consorzio si è dato da fare anche con campagne di sensibilizzazione attraverso l’arte con il Museo del Riciclo (www.museodelriciclo.it) e con il concorso di pittura e design “Rifiuti in cerca d’autore”. È stato attivato inoltre un progetto dedicato alle scuole e realizzato con il WWF per sensibilizzare sul recupero delle lampadine a fluorescenza.

Un commento a “RAEE, Bilanco Ecolight: raccolte 25mila tonnellate di rifiuti”

  1. Visentin Franco ha detto:

    Molto interessante!!!