Shopper biodegradabili, dl approvato in Senato mette fine alla querelle

L’aula del Senato ha approvato in via definitiva il dl ambientale con 211 sì, 29 no e 32 astenuti. Il dl contiene, tra l’altro, misure per adempiere alle indicazioni arrivate dall’Unione europea in materia di trattamento dei rifiuti, in particolare per la regione Campania. Ma non solo: prevede anche che l’unico e inequivocabile parametro di riferimento per la commercializzazione dei sacchetti sarà la norma della Ue 13432 del 2002 e dal momento della pubblicazione in Gazzetta ufficiale, tutti i prodotti non conformi dovranno essere banditi e passibili di sequestro.Soddisfatta Legambiente secondo la quale “questo voto mette fine alle sciocche mistificazioni messe in atto da chi, come alcuni pseudo ambientalisti, tentava di svilire una norma fondamentale per liberare il nostro paese dall’invasione delle buste di plastica.

L’approvazione di questa norma – ha spiegato  il vicepresidente nazionale di Legambiente Stefano Ciafani – sostenuta anche dall’Ordine del giorno presentato dai senatori Ferrante e Fluttero, può offrire un futuro possibile a alcune aree industriali del nostro Paese in evidente declino. D’altra parte, anche la posizione recentemente espressa da un soggetto non certo di parte, come Plastics-Europe di Federchimica, che riconosce la norma EN 13432 come unico disciplinare valido, conferma la giusta direzione da intraprendere per uno sviluppo moderno e innovativo del paese”.

Comments are closed.