Premiati i vincitori del concorso COOU sull’acqua

Si è chiuso oggi con la proclamazione dei vincitori “Io non me ne lavo le mani”, il concorso per le scuole elementari e medie realizzato dal Consorzio Obbligatorio degli Oli Usati, con il patrocinio dei Ministeri dell’Istruzione e dell’Ambiente e con la collaborazione di Legambiente, che ha coinvolto oltre 4mila studenti su tutto il territorio nazionale nell’ambito del progetto “Scuola Web Ambiente”. Quest’anno il COOU ha invitato gli alunni a confrontarsi sul tema dell’acqua come bene da tutelare, realizzando lavori incentrati sul suo utilizzo come risorsa e come fonte di energia, sui diversi possibili impieghi e sulla necessità di evitarne gli sprechi. Fra le scuole elementari, l’Istituto Comprensivo Statale di Riva Ligure e San Lorenzo al Mare (Imperia), l’I.C. “Gianni Rodari” di Soveria Mannelli (Catanzaro) e l’I.C. di Bianchi-Scigliano (Cosenza) si sono aggiudicate rispettivamente duemila, millecinquecento e mille euro da destinare all’acquisto di materiale didattico, mentre per le scuole medie hanno trionfato l’I.C. “Don Bosco-Francesco d’Assisi” di Torre del Greco (Napoli), la scuola “Palmariggi” di Muro Leccese (Lecce) e l’I.C. “Centro” di San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno).

I giovani studenti che hanno raccolto la sfida hanno prodotto filmati, presentazioni multimediali, e-book e veri e propri spot: lavori molto diversi tra loro ma accomunati dalla voglia di proporre soluzioni concrete per tutelare una risorsa preziosa come l’acqua.

Con il progetto “Scuola Web Ambiente” il Consorzio Obbligatorio degli Oli Usati regala alle classi iscritte un sito Internet attraverso il quale affrontare gli argomenti ambientali più rilevanti all’interno del proprio percorso didattico, confrontandosi con gli alunni di tutta Italia.

Comments are closed.