Protezione Civile, torna nelle piazze la campagna “Io non Rischio”

Al via l’ottava edizione della Campagna di comunicazione nazionale “Io non rischio – Buone pratiche di Protezione Civile”. Il 13 e 14 ottobre 3.500 ottobre volontari e volontarie di Protezione Civile allestiranno punti informativi “Io non rischio” nelle piazze per incontrare i cittadini e comunicare la cultura della prevenzione e sul rischio sismico e sul rischio alluvione. L’iniziativa partirà proprio in occasione della Giornata internazionale per la riduzione del rischio.

“Io non rischio” è promossa dal Dipartimento della Protezione Civile con Anpas-Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze, Ingv-Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e Reluis-Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica. Partner scientifici sono, inoltre, Ispra-Istituto superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, Ogs-Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale, AiPo-Agenzia Interregionale per il fiume Po, Arpa Emilia-Romagna, Autorità di Bacino del fiume Arno, CamiLab-Università della Calabria, Fondazione Cima e Irpi-Istituto di ricerca per la Protezione idro-geologica.

La campagna nasce nel 2011 per sensibilizzare la popolazione sul rischio sismico. Il primo obiettivo è formare i volontari di protezione civile sulla conoscenza e la comunicazione del rischio per poi farli andare in piazza, nella loro città, a incontrare i cittadini e informarli. Un’idea concepita e proposta da Anpas e sposata dal Dipartimento della Protezione Civile, dall’Ingv e da ReLuis, e poi progressivamente allargata ad altre associazioni di protezione civile.

L’elenco completo delle piazze interessate dall’iniziativa il 13 e 14 ottobre è disponibile sul sito ufficiale della campagna, www.iononrischio.it dove è possibile trovare i materiali promozionali della campagna e scoprire cosa sapere e cosa fare per proteggersi dai rischi naturali.

lascia un commento