Abuso posizione dominante, Antitrust indaga su Hera, Hera Ambiente e Akron

Possibile abuso di posizione dominante nel settore della raccolta differenziata della carta in molti Comuni dell’Emilia Romagna: è l’ipotesi su cui sta indagando l’Antitrust nei confronti di Hera, HeraAmbiente e Akron, società appartenenti allo stesso gruppo. L’Autorità ha notificato il provvedimento di istruttoria, nel corso di alcune ispezioni effettuate insieme al Gruppo Antitrust del Nucleo Speciale Tutela Mercati della Guardia di FinanzaSecondo il provvedimento, le 3 società potrebbero avere messo in atto comportamenti in grado di alterare la concorrenza attraverso il meccanismo di conferimento dei rifiuti di carta derivanti dalla raccolta di rifiuti solidi urbani. Sembra che tale conferimento sia avvenuto in maniera diretta e senza confronto competitivo, da Hera a HeraAmbiente e da quest’ultima ad Akron, ad un prezzo inferiore a quello di mercato.

L’alterazione delle dinamiche concorrenziali si rifletterebbe nei mercati a valle del recupero dei rifiuti di carta e della vendita di macero alle cartiere, in quanto tale conferimento potrebbe avere accordato ad Akron un vantaggio non replicabile dai suoi concorrenti.

Ma c’è di più: i comportamenti delle 3 società potrebbero avere effetti anche nel mercato a monte della raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani, in quanto avrebbero comportato la fissazione di un livello eccessivamente elevato della TARSU/TIA, cioè del corrispettivo del servizio di igiene urbana. I prezzi inferiori praticati ad Akron si tradurrebbero infatti in ricavi inferiori per Hera e, di conseguenza, in oneri maggiori a carico dei cittadini che devono pagare il predetto servizio di igiene urbana.

 

Comments are closed.