Riforma parchi, domani voto in Senato. Legambiente: “Rilanciare aree protette”

Domani, 11 settembre, in Senato si vota per la richiesta d’urgenza sul testo di legge di modifica della 394/91 n.1820 (la legge sulle aree naturali protette) che la Commissione Ambiente del Senato aveva approvato, all’unanimità in sede deliberante lo scorso dicembre.

Si tratta di una notizia positiva, secondo il responsabile nazionale di Legambiente Antonio Nicoletti: “La richiesta di procedura d’urgenza per la modifica della legge 394/91 sulle aree naturali protette, può essere un utile contributo per riprendere la discussione di merito, considerata da molte parti ancora insufficiente, e magari far convergere su una posizione condivisa i diversi progetti di legge di modifica presentati in queste settimane al Senato, senza disperdere il lavoro svolto nella precedente legislatura. Un lavoro teso a migliorare e perfezionare un testo di legge che è ulteriormente perfettibile – ha aggiunto Nicoletti – Si tratta, a nostro avviso, comunque di una opportunità da cogliere con coraggio e senza pregiudizi per discutere del merito delle questioni poste e ricercare le soluzioni adeguate a rafforzare il sistema nazionale delle aree protette, che rappresenta un valore e una opportunità per il nostro Paese anche in questa difficile fase economica”.

Un commento a “Riforma parchi, domani voto in Senato. Legambiente: “Rilanciare aree protette””

  1. carlo ha detto:

    Nessuna meraviglia che per legambiente la notizia sia positiva, le modifiche le vogliono loro per appropriarsi dell’intero sistema dei parchi. Non basta a Legambiente avere tanti dirigenti nazionali e regionali contemporaneamente anche presidenti e direttori di parchi non basta fare quattrini con i soldi dei parchi per progetti spesso ridicoli, vogliono tutto. Il sig.Nicoletti dispensa giudizi di grande spessore…ma chi è? sarebbe così cortese da pubblicare su questo sito il proprio curriculum vitae compresi gli studi e le attività lavorative, può mettere anche un link………..