#salvaciclisti, Monti: “Investire di più sulla mobilità sostenibile”

Il movimento #salvaciclisti ottiene oggi un prezioso contributo. E’ quello del premier Mario Monti che oggi ha messo nero su bianco la sua adesione all’iniziativa: L’intervento del premier arriva a un mese dal primo appuntamento «istituzionale» del movimento, che per il 16 giugno, insieme ad Anci, Legambiente e Fiab, ha convocato a Reggio Emilia la prima parte degli “Stati generali della ciclabilità”, da cui dovrebbe scaturire un Piano quadro per la ciclabilità italiana. Secondo il Premier è necessario “riservare maggiore attenzione alla mobilità leggera”. “La bicicletta è un mezzo di trasporto intelligente – sottolinea il premier – sia dal punto di vista dell’impatto ambientale, sia a livello economico, dato che riduce sensibilmente i costi legati alla mobilità urbana, sia, aspetto non meno rilevante, per la salute degli individui”.“Mi rendo tuttavia conto che molto resta ancora da fare” conclude il Premier incoraggiando i sostenitori dell’iniziativa ad andare avanti. “Le parole del Premier ci confortano. E’ molto importante che Monti si sia occupato del tema della mobilità e della sicurezza di ciclisti e pedoni che si muovono all’interno dei centri urbani. Speriamo che possa essere di stimolo per tutte quelle amministrazioni che continuano a trascurare la mobilità sostenibile, necessaria per tutti i cittadini” commenta Alberto Fiorillo, responsabile Mobilità urbana di Legambiente, aggiungendo che “l’intervento di Monti testimonia l’importanza e l’urgenza dei temi segnalati da quell’iniziativa: l’eccessiva mortalità sulle strade, l’assenza di infrastrutture dedicate alla mobilità dolce, l’attuale insostenibilità della quotidiana congestione urbana”.

Comments are closed.