Stop a sostanze tossiche nella moda, Greenpeace: G-Star aderisce a Detox

Continuano le adesioni alla campagna Detox di Greenpeace, l’iniziativa che chiede alle case di moda l’azzeramento degli scarichi di sostanze chimiche pericolose entro il 2020 imponendo ai loro fornitori di rivelare tutte le emissioni di sostanze chimiche tossiche nell’ambiente e nei corsi d’acqua. G-Star, noto marchio olandese di moda giovanile, è il quindicesimo brand della moda ad aderire alla campagna Detox di Greenpeace, impegnandosi ad eliminare lo scarico di tutte le sostanze tossiche dalla sua catena di produzione entro il 2020.

In particolare, il brand si impegna a eliminare gli ftalati e gli alchilfenoletossilati entro il 2013, nonché i composti perfluoroclorurati entro il 2014, accettando dei tempi di eliminazione che sono più rapidi di  quelli di qualsiasi altro brand coinvolto nella campagna Detox. La notizia arriva a pochi giorni dal blitz di alcuni attivisti di Greenpeace, che invitavano G- Star a “disintossicare” i propri prodotti, all’evento di apertura della settimana della moda di Amsterdam.

Comments are closed.