Un centro polifunzionale nella campagna bolognese. Insorge Legambiente

Provincia, Comune di Granarolo, e Bologna Calcio, ieri, hanno sottoscritto un accordo che di costruire un nuovo polo sportivo e polifunzionale di 22 ettari nella campagna di Granarolo concedendo l’ennesima deroga Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale e al Piano Strutturale e vanificando di fatto gli sforzi a tutela del territorio impliciti nelle normative vigenti. A salutare con dissenso l’iniziativa è Legambiente secondo cui “questo intervento avrà come risultato quello di far aumentare i valori immobiliari dei terreni limitrofi al progetto, profilando il disegno di saturare gli spazi agricoli tra l’attuale via S. Donato e la futura Lungosavena” –  dice il presidente di Legambiente Emilia Romagna, Lorenzo Frattini, che prosegue – “Legambiente ha scelto di impegnarsi nel percorso di partecipazione  al PSM: con questa iniziativa estemporanea il Presidente Draghetti e l’assessore Venturi non hanno di certo dato un messaggio di fiducia ai partecipanti. Ci chiediamo se abbia senso proseguire il percorso partecipativo”.

Comments are closed.