5 per mille anche agli enti di volontariato

Il 5 per mille al volontariato? Da maggio si può. E’ stata raggiunta infatti l’intesa tra il Ministero della Solidarietà Sociale e l’Agenzia delle Entrate, che permetterà l’effettiva erogazione dei 192 milioni di euro destinati al volontariato a partire dal prossimo mese di maggio. Lo riferisce l’Agenzia in un comunicato, sottolineando che si occuperà anche del compito di fornire il supporto tecnico informatico per la predisposizione dei mandati.

L’Agenzia dunque provvederà alla raccolta dei dati delle coordinate bancarie e postali degli enti, fornendo il supporto tecnico-operativo necessario all’emissione dei mandati di pagamento mediante accredito su conto corrente. L’operazione di raccolta dati è iniziata il 21 marzo e, a partire dal mese di maggio, con cadenza mensile, saranno effettuati i pagamenti a favore di quanti hanno comunicato i dati IBAN.

Come fornire le coordinate bancarie postali? Sono stati attivati diversi canali, i rappresentanti degli enti possono:

  • accedere ai servizi telematici (richiedendo il pincode) e utilizzare l’apposita procedura;
  • recarsi presso un ufficio dell’Agenzia e consegnare l’apposito modello scaricabile dal sito www.agenziaentrate.gov.it;
  • fornire i dati delle coordinate IBAN nel modello di iscrizione al 5 per mille 2008.

L’accordo raggiunto tra il Ministero e l’Agenzia avrà durata biennale e prevede il pagamento del contributo anche per quegli enti – associazioni sportive dilettantistiche e fondazioni nazionali di carattere culturale – ammessi al beneficio da recenti disposizioni normative.

Ulteriori approfondimenti sono disponibili sul quotidiano telematico dell’Agenzia delle Entrate FiscoOggi.

Comments are closed.