AACC studiano class action contro Autostrade

Al via il pool legale delle associazioni Codici, Acu, Casa del Consumatore, Unione Nazionale Consumatori e Movimento Difesa del Cittadino per verificare la possibilità di avviare una class action contro Autostrade per l’Italia per il risarcimento dei danni da maltempo subiti lo scorso dicembre. In molti lo ricorderanno, specialmente quanti hanno vissuto sulla propria pelle il caos e i disagi sulle strade italiane il 17 e il 18 dicembre scorsi, quando per la neve si sono paralizzate autostrade, treni e città intere. Il caso più eclatante fu quello della Toscana: automobilisti rimasti intrappolati per molte ore, durante la notte di venerdì 17 dicembre, sul tratto toscano dell’autostrada A1. Nella città di Firenze paralizzata si fermarono anche i trasporti pubblici.

Oggi dunque l’annuncio: nasce il pool legale di cinque associazioni di consumatori per verificare la possibilità di avviare una class action contro Autostrade per l’Italia per il risarcimento dei danni per tutti quei consumatori che, durante l’ondata di maltempo che ha colpito l’Italia tra il 17 e il 18 dicembre 2010, sono rimasti bloccati per lunghe ore sulle tratte A11 Firenze – Pisa e sulla A1 tra Firenze e Arezzo.

Il pool invita tutti i cittadini che hanno vissuto tale disagio a manifestare la propria disponibilità a partecipare all’azione risarcitoria: per aderire alla class action, sarà sufficiente fornire la documentazione comprovante di essersi trovato coinvolto nei noti disagi sulle tratte A11 Firenze -Pisa e sulla A1 tra Firenze e Arezzo (trasmettendo una copia del tagliando di transito in porta automatica, telepass, viacard, estratto bancomat/carta di credito, report posizioni navigatore). L’iniziativa è rivolta a tutti i conducenti delle autovetture che hanno percorso le tratte e ai loro passeggeri interessati a tutelarsi: si potrà scrivere all’indirizzo email info@consumatori.it.

Sulla possibilità di attuare una class action contro Autostrade per l’Italia è di diverso avviso il Codacons, per il quale gli automobilisti possono ottenere indennizzi aderendo alla conciliazione con Autostrade. Per l’associazione, "la class action contro Autostrade per l’Italia, relativa ai danni da maltempo, purtroppo non potrà essere avviata" per "l’eccessiva diversificazione dei danni subiti dai singoli utenti, i quali hanno subito disagi differenti a seconda dell’orario in cui si trovavano in autostrada, del tempo trascorso in auto, della propria personale situazione", il che, conclude il Codacons, "rende di fatto impossibile avviare una class action ai sensi del Codice dei Consumo".

Comments are closed.