ACQUISTI. Altroconsumo: 6.300 euro all’anno per la spesa al supermercato

6.300 euro l’anno. Ecco quanto ci costa "riempire la dispensa". A fare i conti è Altroconsumo che ha passato in rassegna 850.000 prezzi di 635 supermercati, 138 iper e 153 hard discount in 62 città italiane (per ottenere gratuitamente il dossier superspesa telefonare all’associazione al numero verde 800.12.90.52 o andare sul sito www.altroconsumo.it). Ma risparmiare si può scegliendo i prodotti più convenienti e in questo caso lo scontrino diminuisce di 1.622 euro all’anno. Anche in questo caso emergono differenze tra le città prese in considerazione: Firenze, con una scelta oculata, la spesa di un anno su alimentari freschi e confezionati, prodotti di igiene per la persona e la casa, può contrarsi di 1.622 euro. A Rimini possibili risparmi sino a 1.267; 1.214 per Milano e 1.204 per Verona.

Calcolatore alla mano, attenti anche alla scelta all’interno del punto vendita. Comprare i prodotti in offerta permette un risparmio medio del 21% che diventa in un anno un gruzzolo di 1300 euro. Scegliere quelli a marchio commerciale (col logo dell’insegna sulla confezione, per intenderci) porta a un risparmio del 41%, pari a 2500 euro in un anno. Se si acquistano i prodotti primo prezzo lo scontrino si dimezza, con un risparmio di 3000 euro di media all’anno.Se si decide di fare la spesa all’hard discount l’esborso medio passa dai 6300 euro ai 2500 all’anno.

La concorrenza tra insegne offre opportunità ai consumatori, nelle regioni dove funziona. Nel Centro-Sud, ma anche in città come Genova, Livorno, Aosta, la mancanza di stimoli e tensioni tra punti vendita e catene distributive congela i prezzi verso l’alto, e le possibilità di risparmio si contraggono sino a soli 300 euro.

PDF: La tabella

Comments are closed.