ACQUISTI. Camera Commercio Milano: giocattoli, la metà di quelli importati viene dalla Cina

Fra i giocattoli importati oltre la metà arriva dalla Cina. I maggiori importatori sono Lombardia, Piemonte ed Emilia Romagna. Sono i dati resi noti dalla Camera di Commercio di Milano che fa il punto sul mercato dei giocattoli: "Vale oltre 610 milioni di euro l’interscambio mondiale di giocattoli per l’Italia nei primi sei mesi del 2010, circa 120 milioni in più rispetto al 2009. Il 52,7% dei prodotti importati proviene dalla Grande Cina, un dato in crescita nell’ultimo anno del 21,3% per un importo che supera i 234 milioni di euro".

I giocattoli orientali arrivano soprattutto in Lombardia (44,8% del totale delle importazioni), in Piemonte (20,7%) e in Emilia Romagna (10,5%). Per quanto riguarda invece le esportazioni di giocattoli italiani, queste aumentano del 6,6% (oltre 10 milioni in più rispetto al 2009) e vedono come principali destinatari i mercati europei (85%) e l’America (8,9%). Minime le esportazioni verso i Paesi asiatici (4,5%); il valore delle merci che hanno raggiunto la Cina è stato nel 2010 di 169 mila euro, il 6,6% in meno rispetto allo scorso anno.

Comments are closed.