ACQUISTI. Movimento Consumatori contesta pratiche scorrette di TicketOne

"TicketOne oltre a non pubblicizzare in maniera adeguata sul proprio sito le maggiorazioni richieste a titolo prevendita, applica commissioni di servizio ingiustificate. Se a queste si aggiungono le spese di spedizione e i costi di call center, il biglietto può arrivare a costare anche il 100% in più del prezzo di vendita al botteghino": è quanto denuncia Lorenzo Miozzi, presidente nazionale del Movimento Consumatori. L’associazione ha deciso di diffidare l’operatore, leader nella prevendita di biglietti per concerti, spettacoli ed eventi, e ha denunciato all’Autorità Antitrust le pratiche commerciali adottate.

Sempre più frequenti sono infatti le segnalazioni di consumatori che lamentano l’alto costo dei diritti di prevendita, di commissioni e spese di spedizione, e che segnalano costanti intasamenti del sito ad apertura di prevendite e lunghe e costose attese al call center. Secondo Monica Multari, responsabile del servizio legale nazionale dell’associazione, inoltre, "TicketOne utilizza, nelle proprie condizioni di contratto, una serie di clausole vessatorie: siamo pronti ad avviare un’azione inibitoria nel caso in cui TicketOne, che è appena stata diffidata dal Movimento Consumatori, non provveda a modificare le proprie pratiche commerciali e le condizioni di contratto in senso favorevole ai consumatori."

Comments are closed.