ACQUISTI. Nell’Ue crescono gli acquisti on line: nel 2008 un terzo degli europei ne ha fatti

Nel 2008 oltre un terzo degli europei ha fatto acquisti su internet, principalmente per viaggi e vestiti. Dunque il numero degli acquirenti on line continua a crescere, passando dal 20% del 2004 al 32% del 2008. Sono alcuni dati che ha pubblicato oggi l’Eurostat, in vista del Sommet europeo del consumo, che si terrà a Bruxelles l’1 e il 2 aprile e avrà come tema principale le sfide e le opportunità del mondo digitale.

Gli europei che maggiormente acquistano tramite internet sono quelli tra i 25 e i 34 anni, che raggiungono quasi la metà; ma anche i ragazzi tra i 16 e i 24 anni lo utilizzano frequentemente (41%) e le persone tra i 35 e i 44 anni (40%). La percentuale cala con l’aumentare dell’età: fa acquisti in rete solo il 9% degli ultrasessantacinquenni e il 20% degli europei tra 55 e 64 anni.

Viaggi e alloggi sono i servizi più richiesti e acquistati, dal 14% di coloro i quali hanno fatto acquisti in rete nel 2008. Seguono abbigliamento e articoli sportivi (13%), le opere letterarie e le riviste (12%), gli articoli casalinghi, i biglietti per eventi culturali, film, musica ed elettronica. Sono gli europei "nordici" che acquistano di più in internet, a cominciare dai danesi (59%), inglesi (57%), olandesi (56%), tedeschi e svedesi (53%). I meno tecnologici sono i consumatori bulgari (3%), rumeni (4%), lituani (6%) e greci (9%). L’Italia si posiziona sotto la media europea con l’11% dei consumatori che acquista on line.

Per saperne di più cliccare qui

Comments are closed.