ACQUISTI. Pratiche commerciali scorrette di Sky, UNC si rivolge all’Antitrust

L’Unione Nazionale Consumatori (UNC) ha presentato all’Antitrust la richiesta di accertamento e sospensione immediata della pratica commerciale scorretta praticata da SKY con la promozione della nuova rivista Sky Life, destinata agli abbonati. Secondo Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Consumatori, "l’informazione contenuta nell’avviso diffuso agli abbonati limita fortemente la libertà di scelta del consumatore".
Nella comunicazione inviata agli abbonati insieme al magazine, infatti, viene affermato che l’offerta si intende accettata se il consumatore "non farà nulla". Ma questa, ai sensi dell’articolo 57 del Codice del consumo, è una pratica commerciale scorretta, quindi illegittimo richiedere all’abbonato di attivarsi per evitare l’addebito del costo di una fornitura non richiesta.

UNC ritiene la pratica commerciale attuata da Sky "una furbata" grazie alla quale l’operatore si ritroverà con molti abbonati inconsapevoli della nuova rivista, ma soprattutto con "molti milioni di euro nelle casse, a spese degli utenti, tra quelli che non daranno peso alla letterina ben nascosta dentro la rivista e quelli che si dimenticheranno di chiamare il numero verde per dichiarare che non la vogliono".

Comments are closed.