ACQUISTI. Saldi estivi, Federconsumatori e Adusbef: diminuzione vendite fino al 10%

Già all’indomani dell’avvio dei saldi avevano denunciato una partenza poco entusiasmante. Le previsioni che erano state fatte stimavano che solo il 37% degli italiani avrebbe approfittato delle vendite di fine stagione, con una contrazione dal 4% al 6% rispetto allo scorso anno e una spesa media di 141 euro a famiglia. A una settimana circa dall’avvio dei saldi, Federconsumatori e Adusbef rivedono al ribasso questi dati: la diminuzione delle vendite, affermano, si aggira fra l’8% e il 10%, la spesa media a famiglia si ferma a circa 134 euro.

Affermano le due associazioni: "Dopo la prima settimana di saldi, purtroppo, dobbiamo ammettere di essere stati fin troppo ‘ottimisti’ pur nelle nostre negative previsioni. La grave situazione economica e la conseguente riduzione del potere di acquisto delle famiglie, infatti, stanno incidendo più pesantemente di quanto previsto sull’andamento dei saldi".

Così, proseguono, "alla luce dell’andamento registrato durante la prima settimana dei saldi, dobbiamo rivedere ulteriormente al ribasso le prime stime fatte. Secondo i nostri dati, infatti, la caduta degli acquisti a saldo sarà tra il meno 8% e il meno 10%. Attestando la spesa complessiva a poco più di 1.2 miliardi con una spesa a famiglia di 134 euro".

Comments are closed.