ACQUISTI. UNC: il prodotto difettoso va sostituito, anche in saldo

Durante il periodo dei saldi sono molti i negozianti che derogano alle norme imposte. Ad esempio in molti non accettano di sostituire un prodotto difettoso. A tal proposito Massimiliano Dona, segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori ricorda che "se il prodotto è difettoso il cliente ha diritto alla sostituzione dello stesso, anche se venduto a saldo. A quanto sembra – prosegue Dona – molti negozianti continuano a non sapere che sono responsabili del difetto del prodotto ai sensi dell’articolo 132 del Codice del consumo (D. Lvo n. 206/2005), che sia in saldo o che non lo sia".

Per difendersi da questo ed altri inganni di commercianti sleali l’Associazione invita i consumatori a consultare il vademecum pubblicato sul sito www.consumatori.it.

Comments are closed.