ACQUISTI. Vendite al dettaglio, Istat: a maggio meno 2,9% sul 2008

Il valore delle vendite del commercio fisso al dettaglio di maggio ha segnato una diminuzione del 2,9% rispetto a maggio 2008, sintesi di variazioni del tutto simili per le vendite di prodotti alimentari e per quelle di prodotti non alimentari, rispettivamente meno 2,8% e meno 2,9%. Rispetto al mese scorso, invece, l’indice ha segnato una variazione nulla. In particolare, il valore delle vendite di prodotti alimentari ha registrato una variazione congiunturale negativa dello 0,6%; quello delle vendite di prodotti non alimentari un incremento dello 0,2% rispetto ad aprile 2009.

È quanto comunica oggi l’Istat. Il valore delle vendite di prodotti non alimentari registra a maggio flessioni negative rispetto allo stesso mese del 2008 per tutti i tipi di prodotti con la sola eccezione del gruppo Foto-ottica e pellicole (più 0,7%). Le flessioni più ampie hanno riguardato i gruppi Cartoleria, libri, giornali e riviste (meno 4,9%), Supporti magnetici, strumenti musicali (meno 4,3%) e Altri prodotti (meno 4,1%).

Comments are closed.