AGRICOLTURA. FAO, Forum esperti: servirà più produzione per il 2050

Agricoltura verso il 2050: le proiezioni indicano che la popolazione mondiale raggiungerà i 9,1 miliardi di persone, dagli attuali 6,7 miliardi, e richiederà dunque un incremento del 70 per cento della produzione. L’agricoltura dovrà dunque essere più produttiva per nutrire la popolazione in aumento e rispondere alle sfide ambientali. "Gli effetti combinati dell’incremento demografico, della forte crescita del reddito e dell’urbanizzazione avranno come risultato una domanda di cibo, di foraggio, di fibre doppia rispetto ad oggi": è quanto affermato dal direttore generale della FAO Jacques Diouf durante i lavori del Forum ad alto livello sul futuro dell’alimentazione, che si è aperto ieri a Roma e si chiuderà oggi. Le conclusioni e le raccomandazioni del Forum serviranno da base di discussione al dibattito del Vertice Mondiale sulla Sicurezza Alimentare in programma presso la sede FAO dal 16 al 18 novembre 2009, cui parteciperanno capi di stato e di governo dei 192 paesi membri della FAO.

"Non ci sarà altra scelta che aumentare la produttività agricola", ha sottolineato Diouf, facendo notare che questo incremento dovrà derivare principalmente da una crescita della resa e da una maggiore intensità delle colture piuttosto che dall’estensione delle terre coltivate, nonostante ci siano ancora vaste aree che potrebbero essere coltivate, in particolare nell’Africa sub-sahariana ed in America latina. Aggiungendo poi che "se è vero che l’agricoltura biologica contribuisce alla riduzione di fame e povertà e dovrebbe essere incentivata, non è in grado da sola di nutrire una popolazione mondiale in rapido aumento".

L’agricoltura dovrà fare i conti con la scarsità delle risorse, con gli effetti del cambiamento climatico, con la riduzione della disponibilità di acqua. Un altro tema sarà quello della bioenergia: la produzione alimentare mondiale dovrà competere con il mercato dei biocombustibili "che potrebbe cambiare le varianti fondamentali del mercato agricolo mondiale". Le proiezioni indicano un aumento della produzione di circa il 90 per cento nei prossimi 10 anni per raggiungere i 192 miliardi di litri per il 2018.

Comments are closed.