AGRICOLTURA. Il Farm Bill degli USA piace a Coldiretti

Via libera della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti al Farm Bill, legge di spesa che aumenta le risorse per la salvaguardia del territorio, le energie rinnovabili ed i programmi di aiuto alimentare ma mantiene e in parte incrementa anche i sostegni per la coltivazione di mais, soia ed altre colture. In generale Coldiretti esprime soddisfazione nei confronti del provvedimento che, tra l’altro, prevede l’obbligo di indicare l’origine degli alimenti in etichetta, l’esclusione dai sostegni agricoli delle aziende il cui reddito in media supera il milione di dollari e, per la prima volta, stanziamenti anche per la coltivazione di frutta e verdura.

L’approvazione è stata salutata con favore dall’organizzazione degli agricoltori statunitense (NFU) con la quale la Coldiretti ha firmato un protocollo di intesa per lo sviluppo di norme per la trasparenza dell’informazione sulle due sponde dell’oceano, con l’etichettatura di origine obbligatoria dei cibi dopo il ripetersi delle emergenze sanitarie dovute a problemi alimentari.

 

 

Comments are closed.