AGRICOLTURA. Quote latte, Coldiretti in piazza per chiedere chiarezza su multe

Migliaia di allevatori provenienti da tutte le Regioni oggi scenderanno in Piazza a Roma davanti Montecitorio durante la discussione della manovra alla Camera dei deputati, insieme al presidente della Coldiretti Sergio Marini. Dopo il dibattito politico per la prima volta sono gli allevatori a fare sentire la propria opinione. La protesta e’ stata decisa dal Consiglio nazionale della Coldiretti per chiedere chiarezza sulle quote latte. ‘Noi rispettiamo la legge ma la legge rispetti noi- dice Marini- se gli accertamenti in corso sono tali da determinare la sospensione delle rate delle multe, allora lo Stato rifaccia i conti.

Federconsumatori esprime la sua piena adesione alla manifestazione indetta per ristabilire giustizia in merito alla questione delle quote latte. "L’emendamento presentato nella manovra finanziaria a supporto dei trasgressori e dei multati, a nostro parere, deve essere ritirato immediatamente", dichiara Rosario Trefiletti che aggiunge: "La questione, infatti, come già affermato, non è solo etica, non riguarda cioè solamente il rispetto delle normative e delle regole della Comunità, che vanno rispettate come migliaia di allevatori hanno fatto. Si tratta anche e soprattutto di una questione che si ripercuote pesantemente sulla fiscalità generale".

Infatti, le multe per la violazione delle quote latte sono anticipate dallo Stato Italiano e ammontano, allo stato attuale, a 2 miliardi di Euro, di cui 1 miliardo sarebbe subito esigibile e l’altro miliardo è tuttora ancorato alle decisioni dei vari tribunali coinvolti in questo contenzioso.
Queste cifre coinvolgono circa un migliaio di allevatori, che non hanno rispettato le quote e che ora, secondo quanto prospettato dall’emendamento in questione, potrebbero usufruire di una scappatoia, mentre dall’altro lato, per risanare i bilanci, lo Stato attinge risorse a danno delle famiglie meno abbienti, e del reddito fisso.

Cosa prevede la manovra economica? Il maxiemendamento alla manovra conferma la sospensione fino a dicembre del pagamento delle multe per i produttori che hanno sforato le quote latte. Un provvedimento di fronte al quale il ministro dell’Agricoltura Giancarlo Galan si dice "sconcertato".

Comments are closed.