AGRICOLTURA. Ue: subito nuove misure anticrisi per l’ortofrutta

La Commissione europea dice sì alle nuove misure anticrisi per l’ortofrutta. Lo riferisce in un comunicato il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali. L’Organizzazione dei produttori del settore ortofrutticolo aveva infatti sollevato un problema nel quadro dell’ applicazione della riforma dell’Organizzazione Comune di Mercato.

"Nella transizione – spiega il Ministero – dalla vecchia organizzazione di mercato alla nuova, era emersa l’ impossibilità di applicare sin dal 2008 le nuove misure di gestione delle crisi introdotte dalla riforma dello scorso anno. Mancavano, infatti, norme di transizione che consentissero alle Organizzazioni di Produttori di inserire le nuove misure nei programmi pluriennali già in corso".

Il tema è stato sollevato oggi a Bruxelles nel Consiglio dei Ministri dell’Agricoltura della U.E. dal Ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali Paolo De Castro, unitamente ai Ministri di Belgio, Francia, Spagna e Grecia, con l’obiettivo di ottenere l’assenso della Commissione ad una modifica dei regolamenti vigenti.

La Commissaria Marianne Fischer Boel ha risposto positivamente e "la Commissione adotterà nei prossimi giorni una specifica proposta per sanare la lacuna esistente e consentire l’attuazione immediata delle nuove misure di crisi nell’ambito dei programmi operativi delle Organizzazioni di produttori. Ciò comporterà la possibilità di aumentare la spesa comunitaria destinata ai produttori di ortofrutta, attivando sin dal 2008 le risorse finanziarie per la gestione delle crisi previste dalla recente riforma".

Comments are closed.