ALIMENTAZIONE A ottobre con Altromercato prima edizione di “Equo per tutti”

Ci saranno degustazioni, conferenze e incontri con i produttori del Sud del Mondo, sul filo conduttore del diritto al cibo, alla prima edizione di Equo per tutti, la manifestazione organizzata da Altromercato, principale organizzazione italiana di commercio equo e solidale, per far conoscere le filiere del commercio equo ai consumatori. L’iniziativa si svolgerà in oltre cento città fra il 10 e il 25 ottobre attraverso "una maratona di eventi – informa Altromercato – pensati per comunicare in maniera diretta e capillare la realtà delle filiere eque e far conoscere ulteriormente i prodotti di un’economia al servizio dell’uomo e dell’ambiente, coinvolgendo le persone in momenti di riflessione, incontro, divertimento e prova dei prodotti equosolidali".

L’evento vedrà la realizzazione di un tour del produttori equosolidali che, in oltre 25 città, incontreranno i consumatori, per toccare con mano l’interesse per il fair trade in Italia e raccontare la loro esperienza. Ci saranno conferenze sulla sovranità alimentare e sull’efficacia del commercio equo, con la presentazione degli studi di impatto, curati dal prof. Leonardo Becchetti dell’Università Tor Vergata di Roma: sarà l’occasione per verificare l’impatto del commercio equo quale strumento per migliorare le condizioni di vita dei produttori e delle loro famiglie.

Sarà inoltre lanciato il progetto "Il Circolo del Cibo", frutto della collaborazione di ristoranti – già 40 gli esercizi che hanno aderito – e bar, che utilizzano prodotti del commercio equo: a ottobre i locali aderenti proporranno menù e degustazioni equosolidali, che caratterizzeranno in maniera permanente l’offerta dell’esercizio.

Con Equo per Tutti prenderà inoltre il via una collaborazione continuativa tra l’associazione anti-mafia Libera e Altromercato: una parte del ricavato della vendita di 5 vini di Libera attraverso al rete delle Botteghe del Mondo sarà destinata a finanziare la costituzione di una nuova cooperativa sociale a Catania per la produzione di agrumi biologici.

Comments are closed.