ALIMENTAZIONE ACCREDIA firma anche i prodotti tipici e il bio

Gli organismi di certificazione per il rilascio dei marchi BIO, DOP, IGP, STG, DOC, DOCG e IGT potranno essere autorizzati ad operare dal MIPAAF solo dopo aver ottenuto l’accreditamento di ACCREDIA. E’ quanto rende noto lo stesso ente di accreditamento. Quella dei prodotti alimentari italiani certificati costituisce una componente sempre più significativa della produzione agroalimentare nazionale, con in più una rilevante connotazione "export-oriented". Secondo gli ultimi dati ISTAT e Ismea, le 194 Dop e Igp italiane registrate nel 2009 coinvolgono 82mila operatori e realizzano un fatturato al consumo che ha toccato i 9,3 miliardi di euro. Mentre le vendite all’estero hanno toccato 1,3 miliardi di euro, +15% sul 2008. Vale 3 miliardi, invece, il mercato "bio" italiano, con un incremento del +9% nel primo semestre 2010 a confermare una leadership europea per numero di operatori (oltre 45mila) e superficie dedicata (circa 1,1 milioni di ettari).

Comments are closed.