ALIMENTAZIONE Aia presenta Rapporto Latte 2007: settore da 26 miliardi di euro

Ammonta a circa 26 miliardi di euro il giro d’affari del consumo della filiera lattiero-casearia in Italia. E’ quanto emerge dal dal Rapporto Latte 2007 promosso dall’Associazione Italiana Allevatori (Aia) e dall’Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare (Ismea) e realizzato dall’Osservatorio Latte e dall’Ismea, presentato oggi al Circolo della Stampa di Milano.

Il settore sta vivendo da alcuni mesi una fase di rilancio dopo anni di crisi che avevano fortemente compresso la redditività delle aziende. "Sotto l’aspetto strutturale – ha dichiarato il presidente dell’Aia, Nino Andena – è proseguito nel 2006 quel processo di ristrutturazione e riorganizzazione del settore che ha portato in Italia a una forte concentrazione produttiva. Il numero degli allevamenti con vacche da latte si aggira attualmente attorno a 46.300 unità, contro le 182.000 di quasi vent’anni fa". Sul fronte dei prezzi Andena ha detto: "Gli aumenti riconosciuti quest’anno agli allevatori non possono in alcun modo giustificare rincari a carico dei consumatori finali, dal momento che la materia prima agricola incide per non più del 20% sui prezzi al consumo del settore".

"Nel 2006 – ha aggiunto il presidente dell’Ismea, Arturo Semerari – il valore della materia prima, pari a 5 miliardi di euro, lievita di oltre il 400%, raggiungendo alla fase al consumo l’imponente cifra di 25,8 miliardi. Il che equivale a dire che su un euro pagato dal consumatore italiano finiscono nelle tasche dell’allevatore meno di 20 centesimi".

Comments are closed.