ALIMENTAZIONE Bari, sequestrati 3380 kg di pesce. CODICI: “Aumentare i controlli”

Ancora sequestri di prodotti ittici privi di garanzia: negli ultimi giorni a Bari sono stati sequestrati circa 3380 kg di pesce tra verdesche e crostacei per un valore commerciale di 30 mila euro, privi della documentazione prevista per la rintracciabilità e non segnalati all’Ufficio Veterinario per gli Adempimenti degli obblighi Comunitari per la corretta applicazione della legislazione veterinaria e zootecnica. È quanto segnala CODICI che "invita i consumatori a prestare sempre più attenzione e plaude al lavoro svolto dalla Capitaneria di porto di Bari chiedendo di aumentare ed estendere i controlli nel settore ittico soprattutto in vista dei prossimi cenoni natalizi".

Acquistare prodotti non di qualità rischia infatti di avere ripercussioni sulla salute dei consumatori. Il periodo inoltre è quello natalizio, quando la vendita del pesce di solito registra un trend positivo. "Se le garanzie offerte al consumatore sono costi elevati, scarsa qualità e danni per la salute – commenta il CODICI – è alquanto logica ed inevitabile la riduzione dei consumi dei prodotti ittici nella spesa delle famiglie italiane".

Comments are closed.