ALIMENTAZIONE Carne bovina, allarme di Coldiretti: “E’ boom di import dal Brasile (+44%)”

Cresce l’importazione di carne bovina proveniente dal Brasile. Nel 2007 si registra in Italia un aumento dell’import pari al 44%. Lo rende noto Coldiretti, sulla base dei dati Istat relativi al commercio estero del nostro Paese nel primo trimestre di quest’anno. Secondo gli agricoltori si tratta di una situazione che deve mettere in allarme tutte le autorità di controllo, dopo che il Copa (Organizzazione degli imprenditori agricoli europei) ha denunciato l’inefficienza degli accertamenti sull’uso di ormoni e sulla rintracciabilità degli alimenti.

L’Istat ha verificato un’importazione record dal Brasile di 14,4 milioni di chili di carne bovina fresca, refrigerata o congelata per un valore di 48,7 milioni di Euro. "Secondo gli imprenditori agricoli europei (Copa) – afferma Coldiretti – le carenze scoperte minano la credibilità dei controlli ufficiali effettuati in Brasile e, per conservare la fiducia dei consumatori nelle carni bovine in generale, è di fondamentale importanza assicurare l’attuazione di un sistema armonizzato di controllo e di rintracciabilità da parte delle autorità brasiliane". "La situazione – conclude Coldiretti – è particolarmente preoccupante in Italia dove ben l’82% della carne bovina che proviene dal Brasile è congelata ed è destinata anche alla trasformazione industriale perdendo così la possibilità di identificarne l’origine".

 

Comments are closed.