ALIMENTAZIONE Cittadinanzattiva, al via il monitoraggio sulla qualità delle mense

Verranno analizzati oltre 50 indicatori per valutare il gradimento del vitto del servizio di ristorazione collettiva erogato presso le mense delle scuole di Manfredonia (Foggia). Sotto esame anche la struttura e igiene dell’ambiente in cui viene consumato il pasto, il comportamento del personale e l’informazione all’utenza. L’iniziativa rende operativo il protocollo di intesa siglato in data 5 aprile 2007 da Amministrazione Comunale, nella persona dell’Assessorato alla pubblica istruzione e attività educative e formative Pasquale Papagna, Cittadinanzattiva-onlus e CIR food per il controllo periodico delle mense cittadine e sarà realizzata da monitori civici di Cittadinanzattiva, Movimento di tutela dei diritti da anni impegnato a Manfredonia nel miglioramento dei servizi rivolti al cittadino. In una prossima comunicazione verranno rese note numero e tipologia di scuole interessate dall’iniziativa.

"L’iniziativa – ha commentato l’assessore Papaina – conferma l’attenzione dell’Amministrazione Comunale per l’erogazione di servizi di qualità. Il coinvolgimento diretto di rappresentanti di cittadini nella valutazione del servizio declina in termini concreti quel concetto di cittadinanza attiva sul quale la Regione Puglia si è impegnata con l’omonimo assessorato".

"Il progetto Ristorazione amica, partito nel 2001 tra noi e Cittadinanzattiva – ha dichiarato il Direttore Qualità del Gruppo CIR food Maurizio Truzzi, "ha sempre avuto come fine quello di monitorare i nostri servizi di ristorazione. Qualità e Cliente sono gli obiettivi primari di CIR che si impegna nel fare ristorazione di qualità dedicando grande attenzione alla tutela e alla soddisfazione del consumatore. È quindi chiedendo una valutazione ai nostri utenti che possiamo avere un immediato riscontro del nostro servizio al fine di perfezionare e migliorare ulteriormente le nostre prestazioni; lavorando con correttezza e trasparenza siamo sempre pronti anche a essere "giudicati".

"La ragione di fondo dell’iniziativa – ha chiarito la responsabile di Cittadinanzattiva-Manfredonia l’avv. Eleonora Pellico, "è quella di mettere a punto una metodologia standardizzata volta a favorire la partecipazione dei cittadini nella verifica e miglioramento degli standard di qualità dei servizi pubblici erogati in tema di ristorazione collettiva, al fine di produrre positivi effetti sul miglioramento della qualità del servizio e, di conseguenza, sul bando di gara e sul capitolato d’appalto da cui lo stesso servizio è regolato".

I risultati del monitoraggio saranno discussi in un incontro pubblico in cui, alla presenza dell’amministrazione locale, di CIR food e dei dirigenti scolastici, la cittadinanza si confronterà sulle possibili iniziative di miglioramento del servizio monitorato.

 

Comments are closed.