ALIMENTAZIONE Coldiretti: un bambino su cinque cucina con mamma e papà

Bambini ai fornelli con mamma e papà, a fare la spesa insieme ai genitori, fra curiosità nella scoperta della cucina e confusione al supermercato, dove i piccoli consumatori da un lato rischiano di essere conquistati dal marketing a loro diretto, dall’altro sono spiazzati dall’assenza delle stagioni, perché frutta e verdura si trovano tutte sugli scaffali senza riferimento alla loro stagionalità. È quanto emerge dall’analisi presentata da Coldiretti in occasione dell’iniziativa "Contadini per un giorno", la lezione interattiva – 400 bambini alle prese con i lavori nell’orto – organizzata a Milano per l’inaugurazione del farmers’ market al coperto Mercato di Campagna Amica.

Più di un bambino su cinque, dunque, aiuta i genitori in cucina a preparare i pasti, soprattutto le bambine, col 28,7% che aiuta la mamma o il papà a cucinare. Anche i bambini sono però sempre più coinvolti, con un 14,8% a fianco dei genitori.

"Un fenomeno, quello dell’interesse per la cucina e per il cibo – commenta Coldiretti – che è legato al fatto che quasi un bimbo su tre (il 29%) è solito andare a fare la spesa, con i maschi (il 31%) che in questo caso battono le femmine (28%). Al supermercato però rischiano spesso di finire vittime di scelte di consumo errate, complici anche le abili tecniche di marketing utilizzate per invogliarli a convincere mamme e papà a comperare determinati prodotti: dalle confezioni con raffigurati personaggi di cartoni animati disposti proprio alla loro altezza fino a caramelle e snack collocati vicino alle casse per indurre all’acquisto durante l’attesa".

Comments are closed.