ALIMENTAZIONE Commissariamento Consorzio mozzarella, l’indignazione dei Consumatori

Commissariato il Consorzio di tutela della mozzarella di bufala, l’Adoc annuncia che si costituirà parte civile mentre il Movimento Difesa del Cittadino sottolinea la gravità della vicenda, che va a colpire un prodotto tipico già soggetto a frodi e truffe. Questa la reazione dei Consumatori alla notizia del commissariamento del Consorzio da parte del ministro per le Poliche agricole, alimentari e forestali Luca Zaia.

"Il commissariamento del Consorzio di tutela – dichiara Carlo Pileri, presidente dell’Adoc – è un atto dovuto e tempestivo, l’Adoc si costituirà in giudizio come parte civile, a tutela dei diritti e degli interessi dei consumatori. La mozzarella di bufala è un prodotto tipico d’eccellenza, esportato in tutto il mondo, che deve essere assolutamente salvaguardato. La Campania già ha sofferto perdite per oltre 40 milioni di euro con lo scandalo della mozzarella alla diossina del marzo 2008, occorre eliminare alla fonte tutti i casi di turbativa al recupero e allo sviluppo di un settore, quello alimentare, strategico sia per l’economia locale che nazionale". L’associazione chiede un rafforzamento delle risorse disponibili per i controlli e l’estensione della normativa sull’etichettatura e la tracciabilità a tutti i prodotti alimentari.

"La notizia della scoperta di bufale annacquate al latte di vacca è gravissima, perché riguarda un prodotto tipico del nostro paese già troppe volte colpito dalle frodi alimentari. Ancor più grave è sapere che nella vicenda è coinvolto il Consorzio di tutela che avrebbe il compito di controllare il rispetto del disciplinare di produzione": questo il commento di Silvia Biasotto, responsabile Sicurezza Alimentare del Movimento Difesa del Cittadino. "Di fronte a queste notizie – continua Biasotto – è difficile rassicurare i consumatori. Intanto ci complimentiamo sia con l’operazione svolta dall’Ispettorato per il Controllo della Qualità dei Prodotti e sia con il ministro Luca Zaia, che subito ha disposto il commissariamento del Consorzio. Sebbene il Ministro affermi che non ci sono rischi per la salute dei cittadini, è bene ricordare che è inammissibile continuare a sentire come un prodotto di qualità, come la mozzarella di bufala campana, sia continuamente colpita da contraffazioni e sofisticazioni".

Comments are closed.