ALIMENTAZIONE De Castro a Kyprianou: “Difesa del consumatore con l’indicazione dell’origine”

"Basta etichette ingannevoli, la difesa del consumatore passa per l’indicazione dell’origine dei prodotti. incontro con il commissario europeo alla salute". Questo il messaggio lanciato dal Ministro delle Politiche agricole alimentari forestali Paolo De Castro nel corso dell’incontro con il Commissario Europeo per la salute e la tutela del consumatore Markos Kyprianou oggi a Roma.

"Abbiamo confermato a Kyprianou – ha aggiunto il Ministro – la nostra determinazione a pervenire in breve tempo all’approvazione da parte della Commissione del decreto sulla passata di pomodoro. Si tratta di fornire al consumatore anche per la passata la possibilità di scegliere consapevolmente, evitando confusione rispetto a prodotti di importazione che non posseggono le caratteristiche di fragranza (freschezza) del prodotto fresco italiano."

De Castro ha poi ribadito a Kyprianou "l’intendimento di sottoporre all’esame della Commissione la disciplina tecnica dell’etichettatura e dell’origine di altri prodotti, tra i quali l’olio d’oliva extravergine. Inoltre ho rassicurato il Commissario circa la prossima presentazione da parte italiana di una norma finalizzata all’eliminazione della parte della legge 204/2004 che non risulta compatibile con la regolamentazione comunitaria. La legge 204, peraltro, non è mai stata applicata perché subordinata proprio all’assenso da parte della Ue".

Sul tema OGM il Ministro ha manifestato al Commissario Ue "disponibilità a esamine le proposte della Commissione riguardanti le soglie di tolleranza, ribadendo la nostra posizione di assoluta cautela nell’impiego di OGM in agricoltura biologica attraverso la tolleranza zero".

"Ho richiesto al Commissario – ha concluso De Castro – di esaminare con particolare attenzione le nostre richieste in materia di trasporto degli animali, richieste volte a vedere coniugate le esigenze del benessere animale con la salvaguardia delle nostre produzioni zootecniche. Proprio per questo – ha concluso il Ministro – è in programma nei prossimi giorni a Bruxelles una bilaterale, finalizzata a studiare le possbili soluzioni della complessa problematica del trasporto animale".

Comments are closed.