ALIMENTAZIONE Expo 2015, MDC Lombardia lancia bando su buone pratiche dell’agroalimentare

Verso l’Expo 2015 il Movimento Difesa del Cittadino della Lombardia lancia il bando "Le buone pratiche dell’agroalimentare", volto a premiare appunto la qualità e le buone pratiche – in tema di attenzione a una produzione agricola sostenibile e di qualità, approvvigionamento da fornitori locali, promozione del consumo di stagione, assortimento di prodotti DOP e IGP, uso di imballaggi a basso impatto ambientale – della filiera agroalimentare regionale. Il bando viene proposto alle realtà produttive, dirette e indirette, della filiera agroalimentare lombarda (escluso il comparto vitivinicolo) e agli Enti Pubblici quali Comuni, Province, Comunità Montane e Enti Parco.

L’iniziativa rientra nel progetto "Verso l’Expo del Consumatore" realizzato da sette associazioni di tutela dei consumatori lombarde (Movimento Difesa del Cittadino, Adiconsum, Assoutenti, Cittadinanzattiva, Confconsumatori, Movimento Consumatori e Unione Nazionale Consumatori), rivolto ai cittadini, agli attori della filiera e alle istituzioni e realizzato nell’ambito del Programma Generale di intervento 2009 della Regione Lombardia con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico.

Obiettivo: "Creare – afferma MDC Lombardia in una nota – un circolo virtuoso tra domanda ed offerta dei beni alimentari e dell’indotto ad essi legato", valorizzando dunque la produzione locale. Alla fine del progetto saranno infatti consegnati i riconoscimenti "Le buone pratiche della produzione", "Le buone pratiche della trasformazione" e "Le buone pratiche della distribuzione", mentre per gli Enti pubblici saranno selezionate "Le buone pratiche del territorio" e "Le buone pratiche della ristorazione scolastica".

Per partecipare al Bando è necessario compilare la scheda di partecipazione presente sul blog http://versolexpodelconsumatore.wordpress.com/. o sul sito http://www.mdc.it ed inviarla on line o come allegato all’indirizzo agroalimentare@mdc.it Oppure è possibile stamparla e inviarla debitamente compilata via fax al numero 02. 89 055 953, entro e non oltre il 30 aprile 2010.

Comments are closed.