ALIMENTAZIONE Genova, nascono le Linee guida per la valutazione delle mense scolastiche

Sono state presentate oggi, alla Fiera di Genova nell’ambito della manifestazione Scuola dei Sapori, le Linee Guida per la valutazione qualitativa della Ristorazione Scolastica. Per qualità – spiega una nota – si intende quella complessiva della fruizione del pasto, servizio e contesto di consumo inclusi. Come per tutti gli strumenti, l’utilità della linea guida dipende dalla volontà e dall’autorità di chi decide di adottarla e dalla trasparenza, competenza, assenza di conflitti d’interesse di chi la applica.

Obiettivo del sistema di valutazione è il miglioramento del servizio, e cioè la soddisfazione dei bisogni e attese di bambini e alunni che usufruiscono della mensa scolastica. Il Comitato di Redazione, sotto la guida scientifica del Prof. Claudio Peri (Professore Ordinario di Tecnologie Alimentari, Università di Milano) è stato coordinato dal Servizio di Ristorazione del Comune di Genova

Il sistema prevede l’identificazione di eventuali errori, inefficienze e non conformità al momento della somministrazione e consumo dei pasti. Quando le cose vanno bene nella fase terminale della filiera (quando cioè il pasto è sicuro, nutriente e gradito), vuol dire che tutto il processo ha funzionato correttamente. Se invece qualcosa non è soddisfacente occorre analizzarne le cause ed effettuare verifiche a monte. Per comprendere quali sistemi di rilevazione vanno attivati per valutare la qualità del pasto, sono state individuate carenze di tipo sistematico (mancanze organizzative, insufficiente applicazione delle norme igienico-ambientali) ed episodico. Ogni mensa ha i suoi "referenti scolastici" in grado di identificare le criticità e segnalarle in tempo reale a chi di dovere.

Comments are closed.