ALIMENTAZIONE Greenpeace: olio con soia OGM in supermercati in Puglia

Olio OGM sullo scaffale del supermercato. Con l’indicazione in etichetta, certamente. Ma la scoperta non esalta i volontari di Greenpeace che hanno individuato il prodotto e ora sollecitano i consumatori a mobilitarsi per chiedere all’azienda di non usare più OGM. I volontari dell’associazione, informa una nota, "hanno scovato in alcuni supermercati pugliesi due prodotti OGM in vendita. Si tratta dell’olio di soia e dell’olio di semi vari a marchio "Dentamaro", prodotti e commercializzati dalla Dentamaro Srl, un’azienda olearia con sede a Bari. Entrambi gli oli, come riportato in etichetta, sono prodotti con soia geneticamente modificata".

"Dal 2004, anno nel quale sono entrati in vigore i regolamenti europei sull’etichettatura degli OGM, questo è il secondo caso in cui troviamo un prodotto transgenico in vendita – continua l’associazione – Anche allora si trattava di olio di semi commercializzato da un’azienda barese (olio a marchio "Giusto", della Casa Olearia Italiana), ritirato dal commercio dopo soli dieci giorni per le forti proteste dei consumatori".

"Invitiamo tutte le persone – afferma Federica Ferrario, responsabile campagna OGM di Greenpeace – che hanno a cuore il buon cibo e la salvaguardia delle nostre produzioni alimentari a inviare, attraverso il sito di Greenpeace, una lettera alla Dentamaro Srl, per chiedere di non usare più OGM nei propri prodotti".

Comments are closed.