ALIMENTAZIONE Il Parlamento europeo vota sul latte

Semplificare il mercato europeo del latte attraverso una definizione indipendente dalle attuali divisioni (scremato, parzialmente scremato e intero) e creare standard comuni per le proteine contenute nel latte europeo: questi gli obiettivi delle relazioni che il Parlamento europeo si appresta a votare domani. La "mini riforma" del mercato europeo mira a risparmiare 120 milioni di euro nel periodo 2008-2013; per la Commissione parlamentare agricoltura, deve essere il mercato del latte stesso a beneficiare di questi risparmi. Il nuovo programma intende aiutare i produttori a coesistere con la liberalizzazione del mercato, propone nuove forme di informazione sul consumo e punta a rafforzare lo schema di distribuzione del latte a livello scolastico.

L’industria europea del latte occupa il 13% della forza lavoro e produce oltre 135 milioni di tonnellate di latte l’anno, il 15% dell’intera produzione alimentare. Nove bicchieri di latte su dieci consumati in Europa vengono dalle mucche. Oltre il 75% del formaggio "made in Europe" – fra i prodotti derivati si registra un aumento del consumo del formaggio – è prodotto da Italia, Germania, Olanda e Francia.

Comments are closed.