ALIMENTAZIONE Il Piacentinu Ennese diventa DOP

Il pecorino della provincia di Enna diventa DOP (Denominazione di Origine Protetta). Si tratta del "Piacentinu Ennese", un formaggio della provincia di Enna in Sicilia, elaborato a partire da latte ovino crudo con l’aggiunta di zafferano (Crocus Sativus anch’esso proveniente da Enna) nonché di pepe e di sale. Le pecore pascolano in collina (tra i 400 e gli 800 metri) e la loro alimentazione è integrata con foraggi, fieno, paglia e stoppie di grano. Il formaggio deve la sua specificità all’uso dello zafferano, ai pascoli e alla maestria dei produttori locali.

Quella di oggi é la millesima denominazione registrata secondo il regime di qualità dei prodotti agricoli e alimentari della Commissione Europea. Istituiti nel 1992, i regimi dell’UE hanno consentito di registrare prodotti agricoli e alimentari di qualità provenienti dai paesi di tutta l’UE e anche da paesi terzi. Durante gli scorsi anni si è verificata un’impennata delle domande di registrazione in seguito agli allargamenti dell’UE e al crescente interesse manifestato dai produttori di paesi terzi, fra cui l’India, la Cina, la Tailandia e il Vietnam.

Dacian Ciolos, il commissario responsabile per l’Agricoltura e lo Sviluppo rurale, ha sottolineato l’importanza dei regimi di qualità, che conferiscono visibilità ai prodotti europei valorizzando le tradizioni agricole ed il patrimonio rurale, racchiudono ancora grandi potenzialità". "I regimi di qualità – ha aggiunto il Commissario – rappresentano l’elemento cardine del Pacchetto qualità della Commissione attualmente discusso in sede di Parlamento e di Consiglio. Questa proposta intende rafforzare i regimi delle DOP e delle IGP e conferire nuovo slancio al regime delle STG esaltando il ruolo e le responsabilità delle associazioni di produttori."

 

Comments are closed.