ALIMENTAZIONE MDC Piemonte, domenica il mercatino della filiera corta è a Volpiano

Domenica 23 maggio il mercatino della filiera corta del progetto "Dal Campo alla Tavola" si terrà a Volpiano, nell’ambito della I edizione del "Corteo fiorito". Dalle 8.30 alle 18.30, nel centro della città, i cittadini potranno trovare il meglio della produzione tipica piemontese, selezionata dal Movimento Difesa del Cittadino di Torino in partnership con Cittadinanzattiva, MDC Nazionale, Consumedia, Confederazione Italiana Agricoltori, Associazione Italiana Agricoltura Biologica, Confconsumatori e Assoutenti.

"Siamo da tempo impegnati in questo senso – spiega l’assessore al Commercio Vincenzo De Benedittis – e speriamo di poter estendere, proprio a partire da questo mercatino, la consapevolezza della filiera corta a Volpiano".

"Sono lieta che il progetto dal Campo alla Tavola trovi ospitalità presso comuni inizialmente non previsti quale sede del mercatino – gli fa eco l’avvocato Simona Lonterni di MDC Torino che coordina il Progetto, realizzato con il contributo della Regione Piemonte – Volpiano è uno di questi e domenica 23 maggio oltre alla fiera comunale dedicata ai fiori darà ampio spazio ai nostri produttori. Ci auspichiamo che altri comuni sensibili alla tematica della filiera corta possano dimostrarsi altrettanto aperti ed ospitali verso la nostra iniziativa". E conclude sottolineando che "non mancherà naturalmente la presenza delle Associazioni di consumatori presso il cui gazebo sarà possibile reperire materiale didattico, informativo e tante ricette, comprese quelle elaborate da studenti delle scuole superiori che hanno collaborato al progetto".

Quello in programma a Volpiano è il secondo dei dieci mercatini in calendario fino a dicembre 2010 tra Torino (dove saranno ogni prima domenica del mese, esclusi luglio e agosto), Alessandria e Cuneo, e 30 produttori che si alterneranno alla vendita diretta per abbattere tutti i passaggi dei prodotti dal campo alla tavola e offrire qualità al giusto prezzo e nel rispetto dell’ambiente. Nel corso degli eventi, inoltre, chi vorrà potrà tesserarsi a una delle associazioni promotrici, ricevendo in cambio una borsa ecologica per la spesa, cucita dalle detenute della casa circondariale di Torino.

 

Comments are closed.