ALIMENTAZIONE Milano, al via “CibaMi”: mostra mercato del cibo di qualità

MILANO – In un fine-settimana che vede ai nastri di partenza in tutta Italia la maratona benefica di Telethon, prende il via "CibaMi-Salone del cibo di qualità, la rassegna ospitata da oggi fino a domenica prossima ai Giureconsulti in via Mercanti (dalle10,00 alle 22,00-www.cibami.it), per promuovere la cultura del buon cibo e della solidarietà. L’acquisto dei prodotti in vendita alla mostra mercato della qualità alimentare andrà infatti a finanziare la Fondazione Telethon.

La manifestazione è stata aperta dal convegno dedicato alle "Tre S della corretta alimentazione: sapore, salute, solidarietà", che voleva essere un’occasione di approfondimento e scambio di opinioni tra Istituzioni cittadine, rappresentate da Manfredi Palmeri, presidente del Consiglio comunale, associazioni, imprese e testimonial sul rapporto esistente tra alimentazione, salute, informazione al consumatore finale relativamente alla dimensione sociale del cibo, grazie anche alla presenza dell’associazione Arte da mangiare, alla scuola di cucina con Marina Malvezzi del sito mangiarebene.com.

"Per il Comune di Milano, la tutela del consumatore è una priorità per garantire la difesa dei diritti dei cittadini", ha dichiarato il presidente del Consiglio comunale, mettendo l’accento sul ruolo delle Istituzioni nel promuovere, comunicare e divulgare una cultura della qualità del cibo che si consuma quotidianamente.

"Qualità alimentare e solidarietà sono valori che Expo 2015 condivide pianamente e che ci permettono di approfondire e declinare il tema dell’Esposizione universale di Milano ‘nutrire il pianeta energia per la vita’, coniugandola a un sentimento di attiva solidarietà nei confronti di coloro che meno hanno avuto, ma che meritano, come tutti, qualità e sicurezza", ha aggiunto Andrea Radic, direttore della Comunicazione e Relazioni Esterne Expo 2015 S.p.A.

L’incontro è proseguito con diverse testimonianze sul rapporto tra alimentazione e salute e in particolare, si è discusso sull’importanza e sull’importanza di comunicare lo strettissimo rapporto esistente tra alimentazione e salute.

"La comunicazione non potrà però mai sostituire il ruolo divulgatore riservato agli enti e alle associazioni, ma parlando attraverso metafore, potrà certamente influenzare in maniera importante le abitudini alimentari", ha sottolineato Giampiero Vigorelli, presidente dell’agenzia pubblicitaria BBDO.

Evelina Flachi, nutrizionista e specialista in Scienza dell’alimentazione e promotrice del salone CibaMI, è intervenuta per approfondire il rapporto esistente tra alimenti, salute e solidarietà.

"Fare del bene, fa bene alla salute, per questo abbiamo voluto presentare e dare visibilità alle aziende produttrici di buon cibo che daranno una mano a Telethon – ha precisato Flachi – .Una buona nutrizione prevede un’accurata scelta dei cibi già dall’acquisto e la tipicità e qualità dei prodotti alimentari qui presentati è un’importante garanzia per il consumatore attento alla propria salute. Per questo i fitonutrienti contenuti in frutta e verdura fresca non dovrebbero mai mancare dalla tavola, poiché aiutano a rafforzare il sistema immunitario e a combattere i malanni stagionali, come l’influenza, secondo emerge dallo studio recentemente condotto da alcuni ricercatori americani (NHANES, Nazionale Health and Nutrition Examination Surveys), che sottolinea l’importanza di nutrirsi con i cinque colori di frutti e verdure fresche".

Infine, Luigi Ascani, direttore di Format, ha presentato il rapporto di ricerca "Come mangiano gli italiani", dal quale emerge che la crisi ha un peso notevole anche a tavola: "Sette italiani su 10 tengono conto del prezzo dei prodotti alimentari al momento dell’acquisto e tendono a sacrificare in nome del portafoglio le proprie preferenze in fatto di alimentazione".

di Flora Cappelluti

Comments are closed.