ALIMENTAZIONE Mipaaf, al via edizione 2010 FOOD 4U e Mangia Bene Cresci Meglio

Al via le due campagne di sensibilizzazione FOOD 4U e Mangia Bene Cresci Meglio rivolte alla scuole per il 2010 con l’obiettivo di informare i giovani sull’importanza di una sana e corretta alimentazione. La campagna Mangia Bene Cresci Meglio, giunta alla quinta edizione, è rivolta a tutte le scuole secondarie di primo grado d’Italia e prevede la realizzazione da parte degli studenti, coadiuvati dagli insegnanti, di un annuncio pubblicitario. La campagna FOOD 4U nel 2010 arriverà invece alla sua sesta edizione. Diretta agli studenti fra i 14 e i 18 anni di 15 Paesi europei oltre l’Italia, FOOD 4U ha ottenuto successo anche grazie alla sua diffusione sui social network più importanti: il concorso prevede la realizzazione di spot pubblicitari che saranno inseriti anche su web e su Youtube.

"Sono convinto che sia necessario continuare con costanza nell’azione di informazione e comunicazione rivolta ai cittadini, in particolare a più giovani, affinché i consumatori conoscano l’importanza di una sana alimentazione": questo il commento con il quale il ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali Luca Zaia ha accolto il lancio delle due campagne. "Una alimentazione sana e consapevole – ha detto Zaia – è strettamente collegata alla difesa e alla promozione dell’agroalimentare italiano. In Europa, ci stiamo battendo per l’etichettatura obbligatoria e per la massima trasparenza nella filiera di produzione. E proprio l’Italia vanta il maggior numero di prodotti di qualità certificati. È doveroso da parte delle amministrazioni pubbliche fare il possibile per tutelare e promuovere la salute dei cittadini".

"Il problema di una alimentazione consapevole – ha detto il Ministro – è innanzitutto un problema culturale. Una questione che va affrontata a livello nazionale ed internazionale". Il primo avviso dei bandi di concorso edizione 2010 è disponibile on line sui siti www.food-4u.it , www.mangiabenecrescimeglio.it e www.politicheagricole.gov.it.

Comments are closed.