ALIMENTAZIONE Nasce Colortest, strumento per misurare la maturità delle pere Abate Fetel

Tre colori che sintetizzano le scelte di gusto di una cultivar, della pera Abate Fetel, a seconda dello stadio di maturazione; così da incontrare le esigenze del consumatore: da chi ama il frutto snack, fresco e croccante; a chi preferisce la polpa fondente, che esprime al massimo la dolcezza, e infine a chi apprezza il frutto succoso e tenero. E’ Colortest, un colorimetro frutto della collaborazione tra IBIMET (Istituto di Biometeorologia) CNR e il Consorzio delle Pere IGP dell’Emilia-Romagna

Colortest è realizzato in materiale totalmente inerte in modo da poter essere inserito nelle confezioni chiuse di pere Abate Fetel IGP. Appoggiandolo sulla superficie della pera e osservando la somiglianza del colore della buccia del frutto a una delle tre colorazioni intorno ai fori, il consumatore potrà dedurre il grado di maturazione della pera stessa.
Il consumatore potrà apprezzare il colore, poi il palato dirà se le caratteristiche gustative evidenziate sono state mantenute, non diversamente da quanto avviene per prodotti come vino o olio d’oliva che affidano agli aspetti organolettici il loro livello di qualità.

Colortest verrà utilizzato già da fine febbraio nelle confezioni chiuse delle pere Abate Fetel IGP destinate sia alla Grande Distribuzione Organizzata sia al Dettaglio Tradizionale. "Abbiamo individuato e stiamo perseguendo un percorso – dichiara Piergiorgio Lenzarini, Presidente del Consorzio della Pera dell’Emilia Romagna IGP – sempre di più orientato verso la qualificazione dell’offerta in modo da rendere percepibili al consumatore i valori del nostro prodotto, all’interno di un Piano di valorizzazione che prevede tra altro numerose iniziative di comunicazione sui media nazionali che potranno contribuire ad accrescerne la notorietà".

 

Comments are closed.