ALIMENTAZIONE Operazione antifrode: sequestrate 10.000 bottiglie di vino e multe per 40.000 euro

Oltre 40.000 euro di sanzioni, 10.000 bottiglie di vino e altri prodotti alimentari sequestrati, per un valore di circa 2 milioni di euro. E’ stato questo il risultato dei controlli straordinari disposti dal Comando Carabinieri Politiche Agricole e Alimentari a tutela dei consumatori; i Nuclei Antifrodi Carabinieri (NAC) hanno svolto controlli e verifiche in 30 aziende agoalimentari italiane.

In provincia di Cuneo i NAC di Parma hanno deferito il titolare di un laboratorio alimentare per aver prodotto "tagliatelle e tagliolini al vino Amarone della Valpolicella" in violazione delle norme. La ditta ha prodotto questo tipo di pasta per un valore di 10.000 euro, senza aver utilizzato alcun vino, tanto meno Amarone.

Nelle provincie di Cuneo, Verbania, Cremona, Treviso, Verona, Bologna e Parma, in varie ditte, sono state sequestrate oltre 62.000 confezioni di prodotti di gastronomia di vario genere (cipolle, pomodori olive sottaceto e paste alimentari) che evocavano in etichetta indebitamente prodotti DOP e IGP nazionali senza le previste autorizzazioni Ministeriali. Tra questi spiccano vari prodotti conservati, commercializzati impropriamente all’ "aceto-balsamico" e paste indicate irregolarmente come preparate con importanti vini a denominazione del Piemonte. Durante le operazioni sono state sequestrate anche decine di migliaia di etichette pronte per essere utilizzate, senza autorizzazione da parte dei Consorzi di tutela.

In un’azienda vinicola del napoletano, i NAC di Salerno hanno verificato che circa 10.000 bottiglie di vini da tavola rossi e bianchi, erano presenti in magazzino, senza alcuna etichetta. Neanche dalla documentazione ufficiale di cantina risultavano giustificazioni alla presenza di tale prodotto.

I NAC ricordano agli operatori del settore e ai consumatori che possono inoltrare richieste di informazioni o segnalazioni di sospetta irregolarità alla casella di posta elettronica ccpacdo@carabinieri.it oppure al numero verde 800 020320.

 

Comments are closed.