ALIMENTAZIONE Origine oli di oliva, Senato approva mozione

Ieri pomeriggio l’ Aula del Senato ha approvato all’unanimità una mozione che impegna il governo ad emanare il decreto per l’indicazione obbligatoria nell’etichettatura degli oli di oliva vergini ed extravergini del luogo di coltivazione e di molitura delle olive e a non assumere iniziative dirette all’abrogazione della legge 3 agosto 2004, n. 2004.

Soddisfazione è stata espressa da Coldiretti e Slow Food che sottolineano: "la mozione approvata, con prima firmataria la senatrice Loredana De Petris, impegna il Governo anche ad adoperarsi per sostenere in sede comunitaria tale provvedimento che non persegue scopi di tutela commerciale, e che si pone come strumento per favorire il corretto esercizio della libertà del consumatore di effettuare una scelta consapevole, come prevenzione della contraffazione, nonché come importante fattore di sviluppo per l’impresa agroalimentare nazionale che fonda sulla qualità e sulla distinzione i suoi vantaggi competitivi".

Con l’approvazione della risoluzione il Senato impegna il Governo a ritirare la norma, contenuta nel disegno di legge comunitaria 2007 presentato dall’esecutivo, per abrogare l’indicazione obbligatoria nell’etichettatura dell’origine dei prodotti alimentari.

Comments are closed.